Seconda serata su Rai 1. Sanremo 2012.

16 Feb

Finalmente la seconda puntata si “svecchia” un po’. Tolti all’incirca 30-40 anni di carriera è arrivato il momento dei giovani (e non).

Direttamente da Io Canto, con un colpo di vento, Alessandro Casillo. Gli manca solo Amici.

Emma Marrone, perchè? Tanto talento nel cantare, poco nello scegliere i vestiti.

Arisa, Nina Zilli, e Chiara Civello con le loro canzoni iniziano a piacermi. Sembrano canzoni musicali, orecchiabili e interessanti. E per quanto riguarda gli abiti ognuna di loro si esprime in modo diverso: Arisa preferisce un total black serio e composto, Nina Zilli si lascia andare con un abito corto e discutibile stile geisha del 2012, e Chiara Civello opta per un tubino fucsia lucido.

 

Dopo l’ingresso di bianco e zebrato vestite, sfoggiando capi assolutamente made in italy, il cambio d’abito forma una coppia disomogenea. Gli abiti di Belen ed Elisabetta, accostati stanno davvero malissimo.

Belen, morbida e sinuosa tra le onde del suo vestito lungo e variopinto firmato Fausto Puglisi. Elisabetta Canalis invece indossa un abito corto Roberto Cavalli, oro e nero lavorato, molto strong che le dona un aspetto da “donna grintosa”. Ma loro, almeno per stasera, non sono al centro dell’attenzione; tutto si basa sulla questione: Ivana Mrazova. Ci sarà? Riuscirà a salire sul palco e portare avanti la sua sventurata edizione del Festival?

Dopo la prima ora, viene presentata. Una ventenne, fresca e bellissima, con un abito nero lungo (anzi chilometrico vista l’altezza) con strascico e decori bianchi. Non è impacciata, anzi sembra serena e disinvolta.

Abito: Salvatore Ferragamo

Arriva il momento dei Soliti Idioti, dei grandi con la solita ironia demenziale che però mi fa sempre sorridere.

Riprendono le esibizioni ed è il momento degli “Iohosemprevoglia”. Guardando i componenti si capisce perchè.

Ahimè il trio catanese viene eliminato, continua invece il suo percorso Erica Mou.

Continua la gara, si susseguono i “big” e i “giovani”, è il turno dell’aggressiva Dolcenera, e subito dopo inizia il balletto di Ivana. Anche se ad essere sincera sembrava volesse comunicare qualcosa con il linguaggio dei segni.

Dopo più di 4 ore di Festival, si spengono le luci.

Alla prossima puntata.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: